Crocifisso dei Miracoli
Via Pantano, 42 - Catania - Tel: 095 534071 info@crocifissodeimiracoli.it
facebookTwitterGoogle+

I Consigli Parrocchiali

Consiglio Parrocchiale Pastorale (CPP)

Il Consiglio pastorale è un istituto nel quale i fedeli, in forza del loro sacerdozio battesimale, partecipano allo svolgimento e alla programmazione della vita pastorale della Chiesa. In sostanza, il CPP è dunque un gruppo di persone, elette dall’assemblea o scelte dal parroco, che si impegnano nelle varie attività della parrocchia e che si riuniscono periodicamente per riflettere (e pregare) su quali siano le vie da seguire per meglio testimoniare l’Amore di Dio. Il CPP rappresenta l’intera comunità ed opera in essa e per essa, perché abbia una maggiore unitarietà e perché diventi una comunità sempre più accogliente, dove nessuno, interno o proveniente dall’esterno, si senta escluso.

Consiglio Parrocchiale Affari Economici (CPAE)

Per poter svolgere il proprio servizio, la parrocchia si trova ed essere chiamata a gestire al meglio le offerte dei fedeli, il patrimonio posseduto e quanto afferisce agli affari economici. Per questo il canone 537 del codice di diritto canonico ha previsto il CPAE, organo di nomina diretta del parroco. Scopo specifico del CPAE è coadiuvare il parroco nell’amministrazione economica della parrocchia, tenendo conto di eventuali intenzioni delle offerte e dei fini principali dei beni ecclesiastici, e cioè l’esercizio del culto, le attività pastorali, caritative e di solidarietà. Il CPAE della nostra parrocchia è stato istituito il 19 settembre 2011, rinnovato nel 2016 ed è composto oltre che dal parroco da : P. Enzo Greco s.j., Tommaso Caltabiano, Aldo Sarpietro e Massimo Asero.

Le principali attività svolte sono state:

  • predisposizione e stesura del rendiconto annuale, preventivo e consuntivo, che dopo l’approvazione deve essere inviato alla Curia;
  • organizzazione e vigilanza delle risorse della parrocchia nonché amministrazione e controllo del loro rendimento;
  • censimento e verifica dello stato dei beni parrocchiali;
  • condivisione e suggerimenti su acquisti, e impieghi di risorse parrocchiali;
  • orientamento ed indirizzo sui lavori svolti in parrocchia;
  • redazione ed invio degli adempimenti legislativi e fiscali;
  • relazionare agli organi superiori, di Compagnia e di Curia, in merito all’attività svolta e alle scelte strategiche effettuate;
  • predisposizione del rendiconto mensile da affiggere nella bacheca degli avvisi parrocchiali;
  • studio e ricerca di strumenti di fundraising e crowdfunding per migliorare la raccolta e l’investimento delle risorse.